7 Febbraio 2024

Covid: la vaccinazione in gravidanza è sicura per il bimbo

7 febbraio 2024 – La vaccinazione contro Covid-19 in gravidanza non ha effetti nocivi sul nascituro e potrebbe anzi contribuire a prevenire alcune complicanze alla nascita. Una nuova conferma arriva dal più grande studio finora realizzato sull’argomento. La ricerca, coordinata dal Karolinska Institutet di Stoccolma, è stata illustrata sul Journal of the American Medical Association (Jama). “La vaccinazione durante la gravidanza è stata associata a tassi ridotti di Covid-19 nelle donne incinte e nei loro neonati. Sulla base di questi risultati e di un attento monitoraggio degli esiti potenzialmente avversi, diverse autorità hanno raccomandato la vaccinazione durante la gravidanza”, ricordano i ricercatori. Tuttavia, “le preoccupazioni sugli effetti avversi sul feto e sui neonati hanno portato a tassi di vaccinazione più bassi tra le donne incinte rispetto alla popolazione generale della stessa età”.

Il nuovo studio ha preso in considerazione circa 200 mila bambini nati in Svezia e Norvegia tra giugno 2021 e gennaio 2023 e lo stato vaccinale delle rispettive mamme. L’analisi ha mostrato che i bambini nati da donne vaccinate con vaccino a mRNA contro Covid-19 durante la gravidanza non solo non avevano maggiori probabilità di complicanze alla nascita, ma avevano un rischio più basso di soffrire di alcuni problemi, come l’emorragia cerebrale o l’asfissia neonatale. Più basso anche il rischio di mortalità neonatale (-32%). “Covid-19 è ancora presente nella società ed è probabilmente qualcosa con cui dovremo fare i conti per molto tempo. È quindi molto importante per le 100 mila donne che rimangono incinte ogni anno in Svezia e per le 130 milioni nel mondo sapere che la vaccinazione con vaccini mRNA contro il Covid-19 è sicura per i loro bambini”, commenta in una nota il primo firmatario dello studio Mikael Norman.

BACK